La funzione primaria delle pellicole Antisfondamento è quella di aumentare le prestazioni del vetro preesistente al punto da trasformarlo in uno stratificato di sicurezza (in classe 1B1), la prima delle classi previste per il vetro anti-vandalismo, antischeggia. Un vetro può rompersi per effetto di azioni o sollecitazioni esterne quali vento, grandine, vibrazioni, torsioni, fatica, sollecitazioni sismiche, urti da impatto uomo-vetro, urti di pietre, colpi di mazza o d'ascia, urti di proiettile, variazioni termiche, esplosioni.

garanzia solar Su tutti i nostri prodotti
Scarica schede tecniche e schede prodotto
Scarica Pdf

Benefici:

  • Fanno assumere al vetro caratteristiche di sicurezza
  • Resistono alla rottura e allo sfondamento del vetro, evitando la proiezione delle schegge all’intorno
schede tecniche
RAPPORTI DI PROVA D’URTO- RESISTENZA ALLA ROTTURA SICUREZZA A NORMA DEL D.LGS 81/08

Testo Unico  D. LGS  81 /08  (ex 626694)
SICUREZZA VETRI   NEI  LUOGHI PUBBLICI E PRIVATI
Il  D. LGS. N. 81  DEL 9 APRILE 2008 denominato “Testo Unico sulla sicurezza” e’entrato in vigore il  15 MAGGIO 2008 da attuazione all’art. 1 legge del 3 agosto 2007 N. 123 e disciplina adeguandosi alle nuove direttive Europee  il campo della tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori negli ambienti di lavoro .
 Tale decreto  stabilisce in materia di prevenzione e protezione dei rischi nei luoghi di lavoro che:
1.6 Porte  e portoni
Comma 1.6.11  del Testo Unico (allegato IV): Se le superfici trasparenti o traslucide delle porte e dei portoni non sono costituite da materiali di sicurezza e c’e’ il rischio che i lavoratori possono rimanere feriti in caso di rottura di dette superfici , queste devono essere protette contro lo sfondamento, cioe’ essere di sicurezza in caso di rottura accidentale o provocata da atti vandalici , prevedendo  sanzioni severe per l’inadempienza;
Comma 1.3.6. del Testo Unico (allegato IV): Le pareti trasparenti o traslucide , in particolare le pareti completamente vetrate, nei locali o nelle vicinanze dei posti di lavoro devono essere chiaramente segnalate e costituite da materiali di sicurezza fino all’altezza di 1mt. Dal pavimento  ovvero essere separate dai posti di lavoro e dalle vie di circolazione in modo tale che i lavoratori non possano entrare in contatto con le pareti, ne’ rimanere feriti qualora esse vadano in frantumi. Nel caso in cui vengono utilizzati materiali di sicurezza fino all’altezza di 1mt dal pavimento, tale altezza  e’ elevata quando ciò  e’ necessario in relazione al rischio che i lavoratori rimangano feriti qualora essi vadano in frantumi, prevedendo severe sanzioni in caso di inadempienza;
Comma 1.9.2.4. del Testo Unico (allegato IV) : Le finestre, i lucernari  e le pareti vetrate devono essere tali da impedire un eccessivo  soleggiamento dei luoghi di lavoro, tenendo conto del tipo di attivita’ e della natura del luogo di lavoro , al fine di tutelare con mezzi adeguati la vista degli operatori specie di quelli che operano su videoterminali dai riflessi esterni  prevedendo sanzioni severe per l’inadempienza.
Comma 1.3.7. del Testo Unico (allegato IV) : Le finestre, i lucernari e i dispositivi di ventilazione devono essere aperti, chiusi, regolati e fissati dai lavoratori in tutta sicurezza

  • Microclima
  • Temperatura dei locali

Comma 1.9.2.1. Del Testo Unico (allegato IV) : La temperatura nei locali di lavoro deve essere adeguata
all’organismo umano durante il tempo di lavoro, tenuto conto dei metodi di lavoro applicati e degli sforzi fisici  imposti  ai lavoratori Comma 1.9.2.4 Del Testo Unico (allegato IV) : Le finestre, i lucernari e le pareti vetrate devono essere tali da evitare un soleggiamento eccessivo dei luoghi di lavoro, tenendo conto  del tipo di attività e della natura del  Luogo di lavoro.
Comma 1.9.2.5. Del Testo Unico (allegato IV): Quando non e’ conveniente  modificare la temperatura di tutto l’ambiente
Si deve provvedere alla difesa dei lavoratori  contro le temperature troppo alte  o troppo basse  mediante misure tecniche localizzate o mezzi personali di protezione.

Decr.Lgs. 81/08 Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

Rapporto N.109470-7mil

Rapporto N.102090-4mil

Rapporto N.45055-4mil

Rapporto N.6778-4mil

Rapporto N.6777-2mil

Rapporto prove di urto E766

Ci hanno scelto: